Per fare politica ci vuole passione

In questi anni, la mia attività politica mi ha portato spesso a parlare della mia terra ovunque c’erano persone con le quali condividere i miei pensieri e le mie opinioni e soprattutto dove c’erano persone da ascoltare perché è solo attraverso l’ascolto e il confronto costruttivo con i cittadini che chi fa politica può fare un buon lavoro.

La politica mi ha sempre affascinato, in quanto se fatta bene, con professionalità, dedicando anima e cuore dà delle soddisfazioni davvero importanti.

Cito una frase nella quale credo molto e che dovrebbe essere il motto di ogni uomo politico, soprattutto in questo momento storico, in cui le persone non credono più a nulla:

 L’onestà è la miglior politica.
(Miguel de Cervantes)

N
Ho iniziato nel 2003 come Consigliere Comunale a Bussolengo, dove sono nato e vivo tutt’ora.
N
Ho avuto l’opportunità, grazie a tutte le persone che hanno creduto in me, di svolgere l’attività di Consigliere Provinciale a Verona dal 2004 al 2009 e in seguito dal 2009 al 2010 Assessore Provinciale alla Viabilità.
N
Nel 2010 sono stato eletto, grazie ai voti di 11.501 persone, Consigliere Regionale e poi designato Presidente della Seconda Commissione (Edilizia, Caccia, Pesca e Politiche Montane). Sono stato anche membro della Commissione Quarta (Agricoltura, caccia, Pesca e Politiche Montane) e Quinta (Sanità e Sociale).

I risultati che ho ottenuto in Regione dal 2010 al 2015

01

TRASPORTI PUBBLICI

Sono fiero della riforma del trasporto pubblico, che ho voluto fortemente, perché a parità di risorse regionali destinate a tale scopo, ho garantito finanziamenti alla città e alla provincia di Verona (nel 2011 erano 29.800.000, nel 2014 sono stati 35.800.000), migliorando i servizi e introducendo nuove linee.

02

EDILIZIA ED URBANISTICA

Con la mia attività ho perseguito semplificazione e sburocratizzazione nell’ambito dell’edilizia e dell’urbanistica. Con il piano casa ho incentivato l’ampliamento e la riqualificazione dell’edificato esistente, sostenendo il settore edilizio in un momento di grave crisi ed evitando lo spreco di suolo agricolo.

03

SANITÁ

In qualità di membro della commissione ho seguito l’approvazione del piano socio sanitario e delle relative schede ospedaliere ed operato sempre per garantire il giusto equilibrio tra sanità pubblica e privata.
Infine ma non meno importante per me, mi sono sempre posto come punto di riferimento, cercando di avvicinare la Regione ai cittadini e ai comuni, per la risoluzione di problematiche, l’informazione sui bandi e soprattutto per le richieste e per l’ottenimento di contributi. Sono convinto che dobbiamo essere noi, che lavoriamo nell’ambito della politica, a coinvolgere le persone in modo tale che siano più attive e partecipino di più. Sono d’accordo con quanto diceva Jules Renard, scrittore francese:

Non mi occupo di politica, è come dire non mi occupo della vita.

Dopo quasi 20 anni, nel 2015 ho lasciato la Lega Nord per seguire il nuovo movimento di Flavio Tosi. Avevo fiducia nel suo progetto di ricostruzione di un centro destra serio, concreto e moderato. Mi sono candidato con orgoglio alle Elezioni Regionali del Veneto come Consigliere della Lista Tosi per il Veneto e sono stato riconfermato consigliere regionale e membro della Quinta Commissione (Sanità e Sociale) e della Seconda (Edilizia, Caccia, Pesca e Politiche Montane).

Il 29 maggio 2017 ho lasciato il Gruppo “Lista Tosi per il Veneto”. e ho fondato, insieme a Stefano Casali il Gruppo Consiliare “Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà”.

Dalla fine del 2019 il movimento Fratelli d’Italia ha dato l’idea di un’apertura verso il mondo civico all’interno del Centro destra, un’apertura che ha attirato me e Stefano Casali in maniera irresistibile. È un progetto che si candida a diventare ancora più forte e inclusivo all’interno del Centro destra, accogliendo istanze che in questi ultimi tempi erano rimaste spiazzate dalle evoluzoni politiche degli ultimi anni.

Ho fondato con S. Casali e F. Barbisan il nuovo Gruppo Consiliare “Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà”.

Dal 1 marzo 2018 ho ricoperto il ruolo di Presidente del Gruppo Consiliare “Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà”.

Dal 21 gennaio 2019 ricopro il ruolo di Presidente del Gruppo Consiliare “Fratelli d’Italia”.

Oggi faccio parte di 3 commissioni

II COMMISSIONE

Politiche del territorio, infrastrutture trasporti e lavori pubblici, politiche dell’ambiente, difesa del suolo e attività estrattive, politiche forestali e dell’energia.

V COMMISSIONE

Politiche socio sanitarie

VI COMMISSIONE

Politiche per l’istruzione, la formazione ed il lavoro, politiche per la ricerca; politiche per la cultura, la promozione della legalità, il turismo e lo sport.